marketing office working business
Social Media

Nove cose da dire ai tuoi clienti ora sui social

Ieri è uscito il nuovo decreto che stabilisce che l’Italia è suddivisa in zone. A seconda del colore con cui viene identificata la regione, ci sono restrizioni più o meno incisive da seguire per il prossimo mese.

Per zone rosse, si intendono delle aree in cui avverrà una specie di lockdown, meno duro del precedente, ma con molti aspetti in comune. Per zone arancioni, si intendono delle regioni in cui è in vigore un lockdown soft, mentre nelle zone gialle le regole sono rimaste perlopiù invariate dall’ultimo decreto.

In questo articolo voglio illustrarti brevemente cosa sarebbe importante fare nelle prossime ore sui tuoi canali social professionali. A partire da domani, la tua attività potrebbe cambiare modalità di gestione, organizzazione o addirittura rimanere chiusa.

C’è, come sempre in queste situazioni, un po’ di confusione. Tutti parlano molto e non sempre dicono le cose corrette. Perciò importante che, attraverso i social media, tu possa informare i clienti su cosa avverrà a partire da domani e come intendi organizzarti.

La comunicazione con i clienti è molto importante e, anche a costo di sembrare scontati, è bene informarli su cosa farai e come ti adeguerai alle nuove regole perché possano continuare ad averti come punto di riferimento.

Nove domande che possono aiutarti a scrivere un post esaustivo

Hai tante cose a cui pensare in questo momento e per tante altre vorresti lamentarti, lo so. Ma non è questo il momento di far uscire la vena polemica sui social. Anzi, non te lo consiglio mai.

Per riuscire a scrivere un post esaustivo, ti ho elencato una serie di domande che possono aiutarti. Rispondi mentalmente ad ognuna, e poi scrivi un post riassuntivo indirizzato ai tuoi clienti, in cui spieghi per bene – se necessario per punti – come il nuovo decreto incide sulla tua attività, come e dove possono trovarti a partire da domani:

  1. La tua attività deve rimanere chiusa?
  2. Cambiano gli orari di apertura/chiusura della tua attività?
  3. Sei organizzato per gestire i tuoi clienti con le nuove regole?
  4. Il tuo staff è in smart working?
  5. Se il tuo staff non è presente, siete organizzati in modo che possano continuare ad essere vicini ai clienti?
  6. A causa delle nuove regole, prevedi dei ritardi o dei problemi organizzativi per la tua attività?
  7. Hai un sito o un e-commerce o una piattaforma grazie alla quale possono continuare a servirsi dei tuoi prodotti?
  8. Puoi offrire ai clienti delle agevolazioni per non uscire di casa, come la consegna a domicilio o la spedizione gratuita?
  9. Ti sei organizzato per fornire consulenze online per i tuoi servizi?

E se non cambia nulla? E’ bene dirlo lo stesso!

Spero di essere stata utile! In bocca al lupo 😉

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.