Strategie di Marketing

Come e perchè inviare un questionario ai tuoi clienti

” Un valido supporto sia tecnico che morale”, “Risposte chiare e concrete”.

Queste sono alcuni commenti che ho ricevuto durante l’ultima tornata di questionari che ho inviato ai clienti che hanno usufruito del servizio di consulenza nel 2019, per capire come abbiamo lavorato insieme sul loro progetto.

Perchè inviare un questionario di soddisfazione?

Prima di tutto, per continuare a crescere e migliorare.

Un questionario, inviato a distanza di qualche tempo, può aiutarti a capire se il cliente è rimasto davvero soddisfatto del lavoro e se ne ha tratto effettivo giovamento.

Un questionario mirato, con poche domande puntuali, può:

  1. Aiutarti a capire come viene percepito il tuo prodotto o servizio.
  2. Mantenere attivi i contatti.
  3. Favorire una analisi dei tuoi punti di forza e delle aree di miglioramento, nell’ottica di rendere i tuoi clienti sempre più felici.
  4. Suggerirti idee per ampliare in modo mirato la gamma di servizi/prodotti di cui ti occupi.

Come organizzare un questionario?

Prima di tutto, devi capire quali sono i punti su cui vorresti informarti. Non è possibile inviare un questionario troppo lungo, perché rischieresti di non ricevere risposta o di mandare le persone in confusione.

Cerca di estrapolare quattro o cinque domande su cui focalizzarti. Nel mio caso, per farti un esempio pratico, avevo bisogno di capire come fosse stato percepito il servizio di consulenza per la comunicazione digitale sotto questi aspetti: aspettative/realtà, supporto e assistenza al progetto, valutazione dei prezzi, tempo dedicato al cliente.

I miei obiettivi, relativi al questionario di soddisfazione, erano due: capire quanto fossi riuscita a soddisfare le loro richieste e comprendere se ci fossero le basi per lanciare il percorso 10 settimane.

Domande aperte o chiuse?

Ti consiglierei di utilizzare domande a risposte chiuse, fornendo delle alternative o una scala di valori a cui fare riferimento.

Imposta le domande in modo che siano facili da capire e interpretare: Da 1 a 10 quanto ti ha aiutato il prodotto/servizio negli ultimi sei mesi?, aggiungendo una scala lineare. Oppure crea domande del tipo
Come valuti il prezzo del prodotto rispetto ai competitor? offrendo quattro o cinque risposte alternative (alto/basso etc.)

Alla fine del questionario di soddisfazione, se vuoi, puoi aggiungere una domanda aperta in cui i clienti possono scrivere una recensione o un commento.

Come invitare i clienti a compilare il questionario?

Il questionario puoi realizzarlo facilmente con i Moduli di Google. E tramite il form, cliccando in alto a destra sul tasto INVIA, puoi scegliere diverse opzioni: inviarlo per email o abbreviare l’Url e aggiungerlo al tuo sito o trasmetterlo via SMS o WhatsApp come link.

Non hai più scuse per rimandare, è davvero semplice! 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.