Per avere successo sui Social non farli diventare una vetrina

La pagina Social di molte attività è una sorta di vetrina pubblicitaria in cui espongono i servizi o i prodotti, una brochure informativa in formato digitale, continuamente aggiornata.

Lo dico subito, senza mezzi termini: che noia!

La vetrina è una cosa impersonale e statica, e non è adeguata alla natura di un Social Network, che, invece, è un luogo deputato all’interazione e alla suggestione.

I canali Social servono a creare e stabilire relazioni: gli utenti si scambiano messaggi, si raccontano, scherzano o commentano insieme eventi quotidiani. Pertanto, l’errore più comune è quello di ricordarsi di avere una pagina commerciale su un canale solo quando si ha qualcosa di urgente da comunicare ad un potenziale acquirente, come proporre una vendita, presentare un nuovo servizio o rivelare il raggiungimento di un obiettivo.

Lo ripeto: che noia! Perché? Te lo spiego con un esempio: pensa alla sensazione che provi quando, nella vita reale, qualcuno ti telefona solo quando ha bisogno di te o ti trattiene a parlare soltanto di se stesso.

Una cosa è raccontarsi, farsi conoscere, condividere esperienze e conoscenze. Un’altra cosa, ben diversa, è essere autoreferenziali, banalizzando ogni contenuto. L’utente tende automaticamente a evitare questo genere di messaggi. Esattamente come si scansa una persona che tende a monopolizzare una conversazione, o forza una vendita a cui non siamo interessati.

Il segreto per avere successo sui Social è nel fattore umano, nella capacità di interagire generando interesse, perché la comunicazione è fatta dalle persone, ed è soprattutto reciprocità. La vera pubblicità è quella che non si vede, e si sviluppa manifestando simpatiasincerità ed apertura: quindi, condividendo conoscenze, esperienze, intrattenendo e ascoltando. Sì, proprio come nell’amicizia.

Come si fa? Ecco tre consigli utili per capire come si fa a parlare di tutto, tranne che di te.

Lascia un commento