Blog

Creare il piano editoriale del blog per il 2020

Eccoci al primo articolo del nuovo anno, in cui vorrei fare con te un bilancio dell’anno appena trascorso e anche raccontarti come farò a creare un piano editoriale per il blog, partendo da dati oggettivi.

Per creare un piano editoriale, è necessario prima di tutto andare a guardare le statistiche dell’anno appena trascorso e fare un bilancio di come è andata. Puoi soffermarti su tre dati in particolare:

  • Valuta se c’è stata una crescita o una decrescita, quando e perché,
  • Quali sono gli articoli più letti dal tuo pubblico nell’ultimo anno,
  • Quali sono le query che hanno portato il pubblico sul tuo blog

Andiamo a vedere insieme come fare!

E’ cresciuto il tuo blog?

Quanto è cresciuto il tuo blog nel 2019? E’ importante non spaventarsi davanti ai numeri.

Se il numero di visitatori è rimasto costante o è diminuito nel corso dell’anno, si può correre subito ai ripari. Infatti, ti dico che anche io nel corso del 2019 avevo notato che l’affluenza di visitatori sul mio blog era rimasta costante rispetto all’anno precedente, senza grandi indici verso il basso o verso l’alto. Ad agosto, approfittando della pausa estiva, mi sono dedicata a riaggiornare il blog per cercare di indicizzarlo meglio sui motori di ricerca.

Ho effettuato questi passaggi:

  • Ho rivisto tutti gli articoli. Ho eliminato quelli obsoleti o completamente fuori target e riscritto quelli più adatti al mio pubblico, aggiornandoli e ampliandoli.
  • Ho riordinato le categorie e i tag, ampliando il numero delle prime e riducendo i tag. Ho immaginato che fossero degli schedari da ufficio e ho categorizzato gli articoli seguendo questo principio.
  • Per ogni articolo, ho rivisto le parole chiave e modificato – quando necessario – anche la frase chiave.

Il risultato è stato che, da settembre ad oggi, il blog ha fatto un salto in avanti notevole: + 72% di pagine visitate al giorno!

Quali sono gli articoli più letti?

Conoscere una classifica degli articoli e delle pagine più letti nel tuo blog, ti aiuta prima di tutto a capire se, chi finisce sul tuo blog, trova davvero ciò che cerca. Ad esempio, se gli articoli più letti sono quelli meno “in target” col tuo pubblico, cioè quelli meno attinenti al tema principale del tuo blog, allora è necessario ritornare al punto precedente e fare un bel lavoro di decluttering!

Nel caso del Social Blog, i primi cinque articoli cdella classifica 2019 sono stati:

Quindi, bene per i primi tre, completamente conformi a quello che Il Social Blog si propone di fare, offrendo informazioni e dritte sulla Comunicazione. Un po’ meno per il quarto che, pur essendo interessante, mi allontana dagli obiettivi che mi propongo col blog. Mentre il quinto è un’esperienza personale che mi fa molto piacere condividere e che, spero, possa essere d’ispirazione a chiunque! 😉

Per quanto riguarda le pagine più lette, dopo il classico primo posto al Chi Sono, vince a mani basse (e per fortuna! 😉 )quella dedicata alle informazioni sulla Consulenza per la gestione dei Social Media.

Quali sono le parole che portano al tuo blog?

E qui ci viene incontro Google Search Console che, se vuoi, ti manda mese per mese un report in cui puoi sapere come sta andando il tuo sito e come ti trovano i tuoi utenti. Se le query, ossia le domande che il pubblico fa a Google è conforme con i temi che tratti nei tuoi articoli, allora significa che stai lavorando bene. Puoi continuare con contenuti similari per attrarre sempre più visitatori sul tuo blog.

Pianifica un anno di blog

Partendo da questo bilancio, puoi creare un piano editoriale per il tuo blog suddividendo l’anno in quattro trimestri, in cui puoi potenziare i tuoi obiettivi e contemporaneamente esplorare nuove strade.

Per ogni trimestre, stabilisci un obiettivo a breve e medio termine e pianifica gli argomenti che tratterai nei tuoi articoli e nelle pagine per raggiungerli. Stabilisci un numero minimo di articoli mensili da redarre e suddividi il trimestre in modo equo, in modo da avere un piano editoriale con temi già consolidati e altri nuovi.

In base al bilancio che hai fatto, continua a lavorare sugli argomenti che fidelizzano i tuoi utenti e che sono in linea con i tuoi obiettivi.

Escludi dal tuo piano editoriale i contenuti che ti portano fuori strada, che poco hanno a che fare con il tuo tema principale o che non interessano il tuo pubblico.

Infine, introduci qualcosa di nuovo almeno una volta al mese. Sperimenta una nuova categoria che possa portare nuova linfa al tuo blog, qualcosa di nuovo che sia stimolante per te e che possa incoraggiare l’arrivo di nuovi visitatori.

In bocca al lupo e buon anno!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.