Alcune cose sugli hashtag che forse non sai

Qualche volta noto delle piccole imperfezioni sull’utilizzo degli hashtag su Instagram e Facebook. Questi sono tre accorgimenti semplici e veloci che vengono dati spesso per scontati, ma che possono migliorare l’utilizzo degli hashtag sui social. Niente di trascendentale, però dacci un’occhiata! Forse c’è qualcosa che non sai e che invece può aiutarti a migliorare la tua visibilità sui social.

 

Quando pubblichi gli hashtag su Instagram si cancella la didascalia?

Sei lì che crei un bel testo per raccontare la fotografia, inserisci gli hashtag e BUM! quando pubblichi, è scomparso tutto. Testo, hashtag, tag e così via.

Se ti succede, molto probabilmente hai inserito troppi hashtag. Ricorda che gli hashtag su Instagram possono essere al massimo trenta. Quindi, se per caso te ne scappa uno in più, il social non pubblica il testo. E ti tocca riscrivere tutto da capo.

Puoi risolvere il problema contando gli hashtag man mano che li inserisci. E, per essere più sicuro, copia in memoria tutto il testo prima di metterlo on line. Così, nel caso, puoi inserirlo nuovamente cliccando su “modifica”. E poi depennare gli hashtag in più.

 

Lo sai che puoi modificare un testo quando lo condividi da Instagram a Facebook (e viceversa)?

Se desideri condividere la stessa immagine da un social all’altro, puoi cambiare il testo della didascalia. Questo è molto importante, perché Instagram e Facebook hanno due linguaggi differenti. 

Ti faccio un esempio pratico: hai pubblicato una bella immagine su Instagram, e nel testo hai taggato una persona che è presente nel contesto della foto. In più hai aggiunto degli hashtag per essere più visibile. Adesso vuoi condividere la stessa immagine su Facebook.

Ok, prima di premere la spunta di invio, prova a modificare il testo. Per due motivi.

Il primo è che cambia il nome utente: su Instagram si utilizzano degli pseudononimi (ad esempio, il mio è @annalisastam). Mentre su Facebook la persona dovrà essere taggata con un altro username, probabilmente @nomeecognome.

Il secondo motivo è che gli hashtag su Facebook servono a poco o niente. E tutto quel malloppone di hashtag alla fine del testo fanno solo far girare gli occhi a chi ti legge.

Quindi, se decidi di postare la stessa immagine sui due social, ricordati che in fase di condivisione puoi cancellare il testo e riscriverlo. Questa modifica non incide sulla foto e sui filtri che hai utilizzato. Non aver paura di cambiarlo, non succede nulla, e la pubblicazione va a buon fine! 😉

 

Inserisci uno spazio tra un hashtag e l’altro?

Mi capita di leggere roba così: #travel#pictureoftheday#followme. Senza neanche uno spazio tra una parola e l’altra.

Ricorda sempre di separare un hashtag dall’altro con uno spazio. E di non chiudere mai l’hashtag tra due cancelletti, tipo così: #followme#. In entrambi i casi ne annulli l’effetto, e quindi poi non funzionano più! 😉

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.