Cinque errori che non devi fare su Facebook

Fin dai tempi in cui i modem erano 56k, girava on line un simpatico decalogo chiamato Netiquette, che definiva le norme di galateo da tenere sulle chat e sui forum. Anche sui Social è importante tenere a mente le buone maniere, non importunare i contatti, rispettare la privacy degli utenti e fare in modo che i contenuti non vengano fraintesi.

Ecco quali sono gli errori su Facebook, i cinque più comuni e sicuramente da evitare:

  1. Non rispettare il diritto d’autore. Quando pubblichi un contenuto altrui, una foto, un aforisma, non dimenticare mai di menzionare l’autore, che sia famoso o no.

  2. Non rispettare la punteggiatura, la grammatica e l’ortografia. Se scrivi tutto il maiuscolo, STAI URLANDO. Se utilizzi i puntini sospensivi, ricorda che sono solo tre. Controlla eventuali errori di grammatica e di ortografia prima di postare, e, in caso di dubbio, tieni a mente che non c’è niente di male ad affidarti ad un correttore automatico o a un sito specializzato: può essere un modo per evitare figuracce!

  3. Non rispondere ai messaggi e ai commenti. Dare una risposta è, prima di tutto, una forma di rispetto verso chi ti ha contattato. Una frase, o anche solo una faccina, possono essere un modo veloce per comunicare al destinatario che il messaggio è stato letto ed apprezzato.

  4. Non  gestire la privacy. Stai per partire per un bel viaggio, e fai una bella foto dall’aeroporto, senza pensare che questo potrebbe esporti a dei rischi. Non è così raro che qualcuno abbia ricevuto una visita dai ladri proprio mentre era in vacanza, e dopo aver raccontato il viaggio in diretta sui Social. Un po’ di prudenza non guasta: sicuramente, i tuoi amici apprezzeranno le foto delle vacanze anche al tuo ritorno! Lo stesso discorso vale per la privacy altrui: prima di taggare qualcuno su un contenuto, ti accerti sempre di poterlo fare senza violare la sua intimità? Se vuoi approfondire qualche aspetto della privacy, qui c’è un articolo che parla  di questo (e altro).

  5. Non verificare le fonti delle notizie. Questo è un terreno impervio: molto spesso, ingenuamente, si contribuisce alla diffusione di informazioni errate, generando disinformazione. Ne abbiamo parlato bene qui. Prima di condividere una notizia, verifica le fonti attraverso una ricerca su Google o su un sito specializzato.

E come si scrive un post perfetto? Trovi qualche bella idea qui!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.